Sei un'azienda? Contattaci!
  • Bordatura laser BBF

BBF: paladina dell'eccellenza nel settore arredo-design

Quando si pensa alle eccellenze brianzole nel settore dell'arredo-design ci si focalizza spesso solo ed esclusivamente sui produttori di mobili, divani, tavolini, cucine...Il che non è corretto! Le imprese che rappresentano la 'base' di tale produzione, ossia coloro che fabbricano i componenti e i semilavorati, sono altrettanto importanti ed eccellenti. Non semplici fornitori, ma veri e propri partner di chi ha reso celebre il mobile di design italiano nel mondo. Aziende che offrono consulenza, consiglio e massima affidabilità oltre che semplice produzione. Tra queste spicca la BBF di Giussano, specializzata nella lavorazione di pannelli in legno nobilitato, materiali evoluti e bordatura laser e con bordi in alluminio che in questa intervista, tra le altre cose, ci parla della sua collaborazione con il leader tedesco delle macchine bordatrici, Ima. BBF è guidata dai fratelli Filippo Livio, Giancarlo e Nicoletta Borgonovo, ai quali abbiamo sottoposto le nostre domande. Come avete inaugurato la vostra collaborazione con Ima? "Abbiamo iniziato la nostra cooperazione con l'impresa tedesca con una piccola bordatrice semiautomatica per il sagomato, una macchina piuttosto artigianale, quindi abbiamo introdotto in azienda una bordatrice monolato classica Advantage. In seguito, abbiamo optato per una bordatrice specifica per le nostre esigenze che Ima ha realizzato su misura per la bordatura con bordo di alluminio su pannello alveolare di alluminio, con gruppi a levigare e sistemi d'inserimento performanti". In seguito, se non erro, avete acquistato un vero e proprio "gioiello" da Ima... "Vero! Poco dopo abbiamo acquistato una linea di squadra bordatura, un centro di lavoro 310 e, ciliegina sulla torta, l’impianto a laser che ha sostituito l’impianto di squadrabordatura doppia che dava un buon livello di produttività che tuttavia, con la frammentazione attuale dei lotti, non assicurava un risultato idoneo: attualmente, le due bordatrici monolaterali in sequenza possono lavorare alla massima velocità il pannello a lotto uno su due lati con una potenza elevata di laser e il passaggio del pezzo sulle due linee."

  • Linee di bordatura laser BBF

Tutti i plus della tecnologia laser

Il tratto distintivo di BBF è l'impiego della tecnologia laser. Chiediamo ai titolari di spiegarci esattamente le ragioni che li hanno spinti a focalizzarsi su questa tecnologia. “La decisione di optare per la tecnologia laser - puntualizzano i fratelli Borgonovo- non ha origine da un'esigenza del mercato, ma deriva dalla nostra scelta di offrire qualcosa in più al nostro cliente che richiede prodotti qualitativamente elevati e questi si ottengono proprio con la tecnologia laser. Ciononostante il 50% delle imprese del settore non sa esattamente cosa sia il laser. Il beneficio del laser è percepito, ma è difficile da proporre direttamente al committente il quale è bloccato dal timore di prezzi elevati. Solo quando il cliente realizza l’elevata qualità del prodotto e l’assenza della fuga è pronto a pagare un prezzo più alto” A questo punto sorge spontanea una domanda: chi sono i clienti di BBF? “I nostri clienti sono di fascia alta e comprendono bene la qualità dei prodotti e il livello estetico garantito dal laser. Tali clienti ricercano una qualità al giusto prezzo e con le corrette garanzie di costanza nel tempo. Altro aspetto che attira questi committenti di alto livello è l'eliminazione della colla, un tema non trascurabile sia in termini di gestione della linea produttiva, che dell’impatto ambientale”. La macchina KFA, tecnologicamente all'avanguardia assicura una qualità di finitura superiore a quella precedentemente ottenuta unita alla possibilità di lavorare a lotto uno, a lotto dieci, a lotto cinquanta. "Se possiedi impianti nuovi puoi operare just in time, in alternativa sei costretto a fare magazzino con prodotti soggetti ai rapidi cambiamenti delle tendenze di mercato i quali rischiano di restare invenduti.” affermano i titolari di BBF.

  • BBF e Ima

La collaborazione con Ima

Chiediamo ai fratelli Borgonovo: Perchè tra le varie aziende disponibili sul mercato, avete scelto proprio Ima? “Perché i suoi impianti sono affidabili, non sono soggetti a fermo macchina e rispetto ai competitor, vantano una tecnologia molto più all'avanguardia. Qualche numero: lotto uno a trenta metri al minuto, venticinque pezzi al minuto, per questo Ima è ai top e i concorrenti con noi non hanno avuto speranza.” Ma quali sono, tecnicamente, i vantaggi dei macchinari Ima? Ci risponde direttamente Umberto Rivolta di Ima Italia. “E’ essenziale realizzare i gruppi in un certo modo: su una macchina che lavora i grossi lotti si può anche perdere del tempo per la messa a punto , su una macchina che esegue il lotto uno o i piccoli lotti la qualità delle lavorazione deve risultare continua, con cambio in automatico senza perdita di qualità. In questo contesto, i movimenti dei gruppi sono numerosi, i gruppi stessi sono sottoposti a sollecitazioni ancora più forti, e quindi devono essere in grado di sopportarle senza perdere la qualità. La macchina viene resa ancora più performante dalla gestione del codice a barre che è applicato al primo pannello e all’ultimo, da qui s'inserisce la fase di smistamento in automatico mediante navette con un utilizzo minimo di personale. Le cataste sezionate vengono scaricate dal camion e smistate dalla macchine. Concludono la nostra intervista i fratelli Borgonovo: "Applichiamo sempre il nostro claim “Your excellence, our mission” nei confronti dei nostri clienti, ma esso è valido anche per Ima verso BBF, ovviamente!"

Richiedi Informazioni