Sei un'azienda? Contattaci!
  • cleaf nobilitato piombo

Le superfici di Cleaf

Cleaf è un punto di riferimento, in Italia e a livello internazionale, per quanto riguarda la produzione di superfici innovative destinate al settore dell’arredo e dell’interior design. Pannelli nobilitati e laminati vengono interamente progettati e sviluppati all’interno degli stabilimenti in Brianza e poi installati in tutto il mondo da aziende e architetti. I maggiori punti di forza di Cleaf sono l’impiego di tecnologie all’avanguardia, una ricerca continua e un’originalità che rende tutte le proposte immediatamente riconoscibili. Di recente è stata presentata la nuova superficie Piombo, appartenente alla collezione Hyper Materials; con il metallo da cui prende il nome (simbolo Pb, numero atomico 82) ha in comune l’opacità, che la rende raffinata e versatile. Per la sua realizzazione l’azienda ha utilizzato principalmente resine acriliche, applicandole tramite il processo Electron Beam Curing in modo da ottenere una bassa riflessione della luce (indice del livello di opacità); allo stesso tempo la superficie risulta anti-impronta, morbida al tatto e altamente resistente ai graffi. Piombo è disponibile per il rivestimento di arredi e ambienti e può essere applicata in senso sia orizzontale che verticale: diventa estremamente facile, così, creare abbinamenti nel segno della personalizzazione e dell’armonia stilistica. Con la sua qualità, inoltre, Piombo dura nel tempo e non si altera in alcun modo. Anche da questo punto di vista è un investimento vincente. Per illustrare le potenzialità relative all’applicazione verticale del prodotto, lo studio Calvi Brambilla ha progettato un’installazione nel corporate showroom CCube di Lissone: una serie di paraventi realizzati con gli innovativi pannelli nobilitati, ispirati alla ricerca formale che porta Bruno Munari a disegnare le suggestive "Sculture da Viaggio" e all'estetica dello scultore spagnolo Eduardo Chillida, guida il visitatore in un vero e proprio percorso di scoperta. Un gioco di piani scomposti e intagliati caratterizza i complementi, composti da due o tre ante, e una parte rivestita in specchio e decorata con pattern raffiguranti modelli di molecole ricorda l’elemento chimico che dà il nome alla superficie. Lo spazio centrale del corporate showroom CCube è così diventato una sorta di paesaggio materico fatto di quinte teatrali; un paesaggio che ha assunto la funzione di séparé per gli ambienti laterali.

  • Cleaf superficie Piombo
  • cleaf superficie Piombo per arredo
  • cleaf nobilitato Piombo

Da Cleaf un rivestimento coordinato per superfici orizzontali e verticali

Tramite l’installazione nel corporate showroom CCube, concepita come una sorta di labirinto nel quale utilizzare non solo la vista ma anche il tatto, Fabio Calvi e Paolo Brambilla dello studio Calvi Brambilla sono riusciti ad esaltare le proprietà della nuova superficie Piombo, che si distingue per l’alto livello qualitativo e per il notevole impatto visivo. La realizzazione di questo prodotto innovativo “conferma – commenta Roberto Caspani di Cleaf – la capacità dell’azienda di offrire soluzioni evolute per il sistema dell’arredo e dell’interior design. Essere riusciti a trasferire le stesse caratteristiche d’avanguardia al pannello nobilitato, al laminato e al bordo esprime al meglio la nostra idea di sistema di rivestimento coordinato e idoneo per applicazioni verticali e orizzontali”. I pannelli nobilitati Piombo sono stati presentati in anteprima assoluta nel corso dell’edizione 2017 della fiera AWS, tenutasi a luglio in quel di Las Vegas. In quell’occasione Cleaf ha evidenziato alcune applicazioni delle sue superfici tramite un allestimento sempre a firma Calvi Brambilla e basato su quattro installazioni con i medesimi toni cromatici “The Four Elements”, concept espositivo dello stesso 2017. La superficie Piombo è stata collocata all’interno della Terra, una scultura di piani orizzontali e verticali che ricordava il gioco “House of Cards” di Charles e Ray Eames a simulare le superfici base. Per quanto riguarda le altre installazioni, la struttura a stella dell’Aria evidenziava le possibilità di rivestimento di superfici complesse come quelle delle porte; Acqua, con le sue onde marine, valorizzava il rivestimento di superfici curve. Gli elementi sovrapposti del Fuoco, infine, mostravano i dettagli delle shaker doors.

Richiedi Informazioni